portapia.jpg

Il senso del nome

Breccia è un parola del linguaggio militare impiegata dalla Scrittura per indicare l'apertura delle mura a seguito di un'azione intraprendente. È impiegata per descrivere l'irruzione all'interno delle cinte murarie al fine di penetrarne le difese in vista della resa (Geremia 39,2). Talvolta è usata per illustrare l'azione di Dio verso i suoi figli (Giobbe 16,14). In senso negativo, è usata dai profeti per mettere in guardia il popolo dal farsi conquistare da pratiche idolatriche (Isaia 30,13). Esse iniziano sempre in modo non vistoso, per poi tendere ad estendere la loro influenza malvagia e rovinare la vita intera. Ovviamente, Breccia di Roma si rifà al senso biblico di apertura di una porta per l'annuncio dell'evangelo (Colossesi 4,3).

Breccia è una parola che appartiene alla memoria storica della nazione italiana. Il XX settembre 1870, i bersaglieri dell'esercito italiano furono protagonisti della Breccia di Porta Pia che sancì il ridimensionamento territoriale dello stato pontificio. Simbolicamente, la memoria della Breccia di Porta Pia richiama la denuncia del potere temporale delle chiese e l'impegno per un Paese libero e plurale.

 

Una chiesa cristiana evangelica

La missione